LETTERA DI CONFINDUSTRIA BULGARIA AL PM GIUSEPPE CONTE

In seguito alla decisione del Governo italiano di prolungare fino al 7 ottobre l’obbligo di quarantena per gli arrivi dalla Bulgaria, Confindustria Bulgaria ha inviato una lettera ufficiale al Primo Ministro, Giuseppe Conte, al Sottosegretario di Stato, al Ministro della Salute, al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, al Ministro dello Sviluppo Economico, al Ministro dell’Economia e delle Finanze, al Ministro per gli Affari Europei, al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e al Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica con la quale si chiede di rivedere immediatamente questa misura “discriminatoria” nei confronti della Bulgaria e di tutti gli attori economici fortemente penalizzati da questa decisione.