Convegno: “Design e Sostenibilità”

seconda-giornata-del-design-italiano-nel-mondo

 

Giovedì 1° marzo presso la Vertigo Business Tower in bul. Bulgaria, 109 qui a Sofia si sono svolti due eventi:

 

  • L’Assemblea Generale Straordinaria di Confindustria Bulgaria, durante la quale sono state approvate da parte degli associati le modifiche allo Statuto e al Regolamento di Attuazione dello Statuto dell’Associazione;
  • Il Convegno: “Design e Sostenibilità”. Evento organizzato in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Bulgaria e l’Istituto Italiano di Cultura nell’ambito della II° Giornata del Design Italiano nel Mondo, evento patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri italiano e rientra nell’agenda degli eventi della Presidenza bulgara del Consiglio dell’Unione Europea. Relatore d’eccezione l’ Architetto  Massimiliano Fuksas.

Un evento dedicato al genio italiano nella progettazione e nella ideazione di nuove forme e linee in grado di ridisegnare gli spazi tanto di piccoli ambienti quanto di grandi città. Il design italiano parla al mondo dell’eccellenza della nostra tradizione ed è uno straordinario ponte per il dialogo con gli altri Paesi. Oggi come ieri, il design italiano incorpora elementi materiali e immateriali che lo rendono riconoscibile nel mondo: l’originalità di progetto, la qualità dei materiali impiegati e della fabbricazione degli oggetti, il processo produttivo rispettoso dell’ambiente, di chi lavora e di chi userà i prodotti. Il design italiano unisce la concretezza del nostro artigianato tradizionale a un forte spirito di sperimentazione creando così un percorso di coesistenza tra l’arte e l’industria.

Presente alla conferenza un relatore d’eccezione: Massimiliano Fuksas, architetto e designer di fama internazionale. L’evento ha visto un’elevata partecipazione, quasi 300 presenti. La lectio magistralis dell’Architetto ha suscitato grande interesse e coinvolgimento da parte di tutta la platea. Nella hall del Business Center è stata allestita una mostra fotografica delle opere dell’Architetto nonché un’esposizione delle aziende partecipanti. Durante il Convegno sono intervenuti l’Ambasciatore italiano S.E. Stefano Baldi, il Presidente di Confindustria Bulgaria Maria Luisa Meroni, il Capo Architetto di Sofia arch. Zdravko Zdravkov, il Presidente della Camera degli Architetti arch. Borislav Ignatov, il Direttore di ICE Agenzia Alessandra Capobianco, il Presidente della Camera di Commercio italiana Marco Montecchi e il Direttore dell’International Center Unicredit Bulbank Emiliano Steinfl. I discorsi sono stati di grande interesse facendo emergere la dinamicità del Sistema Italia, che insieme alle autorità locali, hanno dato vita un evento di grande importanza che sicuramente verrà ricordato a lungo. L’ottima cooperazione ha dato risultati estremamente importanti e tangibili.

Confindustria Bulgaria vuole sentitamente ringraziare le aziende associate partner dell’evento (Unicredit Bulbank, Auto Italia, GTT, Mapei, Tecnogym, Puglia, VideoBox Web e Espresso Cafe), i sostenitori e tutti coloro che hanno partecipato alla riuscita di questa incredibile giornata all’insegna del bello, dell’intuizione e del design italiano. Grazie a tutti!

Qui di seguito i link relativi alla rassegna stampa e alle interviste inerenti all’arch. Massimiliano Fuksas e al convegno “Design e Sostenibilità”:

https://Intervista nova.bg

https://Articolo nova.bg

https://Intervista vbox7.com

https://Articolo AbasciataSofia.esteri.it

https://Articolo sofia.bg

https://Articolo www.bnt.bg

https://Articolo gradat.bg

https://Articolo www.dogrami.bg

https://Articolo novinata.bg

https://Articolo stroiinfo.com

 

Qui di seguito gli interventi dei relatori presenti al convegno “Design e Sostenibilità”:

Intervento dell’Ambasciatore d’Italia in Bulgaria S.E. Stefano Baldi

 

Saluto d’apertura del Direttore di ICE in Bulgaria, Alessandra Capobianco

Saluto d’apertura del Presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi

Saluto d’apertura del Presidente di Confindustria Bulgaria, Maria Luisa Meroni

Intervento del Capo Architetto di Sofia, Zdravko Zdravkov

Intervento del Presidente della Camera degli Architetti, Borislav Ignatov

Intervento del Direttore dell’International Center di Unicredit Bulbank, Emiliano Steinfl

Intervento dell’Architetto Massimiliano Fuksas

 

Massimiliano e Doriana Fuksas

fuksas-k6ke-u4325011009664565mh-1224x916corriere-web-sezioni-593x443

Architetto e designer di fama internazionale, simbolo e un punto di riferimento per la moderna architettura, Massimiliano Fuksas nasce a Roma nel 1944 e consegue la laurea in Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1969. E’ tra i principali protagonisti della scena architettonica contemporanea sin dagli anni ’80. Nel corso degli anni di lavoro ha sviluppato un approccio innovativo attraverso una sorprendente varietà di lavori che spaziano da interventi urbani ad aeroporti, da musei e luoghi per la cultura a spazi per la musica, da centri congressi a uffici, da progetti di interni a case private e collezioni di design. E’ stato Visiting Professor presso numerose università, tra le quali: la Columbia University di New York, l’École Spéciale d’Architecture di Parigi, la Akademie der Bildenden  Künste di Vienna, la Staatliche Akademie der Bildenden Künste di Stoccarda. Dal 1998 al 2000 è stato Direttore della “VII Mostra Internazionale di Architettura di Venezia”: “Less Aesthetics, More Ethics”. Dal 2000 al 2015 è autore della rubrica di architettura, fondata da Bruno Zevi, del settimanale italiano “L’Espresso”.
Doriana Fuksas nasce a Roma dove consegue la laurea in Storia dell’Architettura Moderna e Contemporanea presso l’Università “La Sapienza” nel 1979. Laureata in Architettura all’ESA -École Spéciale d’Architecture – di Parigi, Francia. Ha svolto attività didattiche presso il Dipartimento di Storia dell’Arte della Facoltà di Lettere e il Dipartimento di Industrial Design ITACA dell’università “La Sapienza” di Roma. Nel 2000 per la “VII Mostra Internazionale di Architettura di Venezia”, “Less Aesthetics, More Ethics”, ha curato quattro “Progetti Speciali”: Jean Prouvé, Jean Maneval, il Padiglione della Pace e dell’Architettura degli Spazi e la sezione dedicata all’arte contemporanea. Dal 1985 collabora con Massimiliano Fuksas e dal 1997 è responsabile di “Fuksas Design”. Dal 2014 al 2015 cura, insieme al marito, la rubrica di Design del quotidiano italiano “La Repubblica”.