“BEYOND BUSINESS”: SUCCESSO DEL PRIMO APPUNTAMENTO A RUSE

Si è svolto martedi’ il primo appuntamento del ciclo di eventi “Beyond Business”, organizzati da Confindustria in partnership con Generali Bulgaria. Gli incontri, che da qui a maggio toccheranno le principali citta’ bulgare, nascono dalla volontà di organizzare appuntamenti informali che vedano la partecipazione di aziende associate delle varie zone, di societa’ bulgare e di rappresentanti delle istituzioni, con il fine di promuovere la presenza imprenditoriale italiana sul territorio e creare nuove sinergie e contatti per gli associati.
L’evento di Ruse ha visto la partecipazione di oltre trenta imprenditori e rappresentanti del business locale: oltre al Rappresentante Territoriale a Ruse Maria Luisa Meroni, al Presidente di Confindustria Pietro Luigi Ghia e alla Direttrice Commerciale per i clienti Corporate di Generali Bulgaria Diana Maneva, erano presenti i soci di Ruse Vanni Vaglio (Globalteks), Plamen Petrov (Mapei) e Arthur Khorassandjian (Arev Premier), nonche’ molti altri importanti associati provenienti dal resto del paese. Hanno partecipato inoltre il primo architetto del comune di Ruse Simeon Rangelov, la responsabile BERS per il manifatturiero in Bulgaria e Romania Anca Ionescu, una rappresentante della Camera di Commercio di Ruse e alcune aziende bulgare operanti nel nord della Bulgaria.
Nel dare avvio all’evento, Diana Maneva ha voluto sottolineare l’importanza di questi appuntamenti per rafforzare il legame tra imprenditori italiani e bulgari, esprimendo l’orgoglio da parte di Generali di essere partner di Confindustria Bulgaria in questo progetto. Da parte sua, Maria Luisa Meroni ha sottolineato come le aziende italiane a Ruse siano ormai una importante realta’ economica nella citta’ e puntano a rafforzarsi e a collaborare con le aziende e le istituzioni locali nel migliorare il business climate della zona.
Alle 17.00, prima dell’evento “Beyond Business”, e’ stata inoltre organizzata una visita allo stabilimento Mapei, recentemente ristrutturato. Lo stabilimento funge, come spiegato dal Direttore Plamen Petrov, da importante hub di comunicazione fra il mercato bulgaro e rumeno. Alla produzione di cementi e materiali edili si aggiunge una parte destinata allo stoccaggio di prodotti acrilici e altri particolari destinati al mercato bulgaro. Tutto il processo produttivo e’ soggetto ai controlli qualita’ che iniziano con l’analisi dei prodotti primi fino a quelli finiti.
Gli appuntamenti “Beyond Business” proseguiranno il 7 dicembre a Plovdiv e il 12 dicembre a Blagoevgrad, per toccare poi, fino a maggio 2012, diverse tappe bulgare quali Sliven, Pleven, Varna, Burgas e Kyustendil.
 
Documenti