ASSEMBLEA GENERALE CONFINDUSTRIA BULGARIA


Si e’ svolta giovedi’ l’Assemblea Generale di Confindustria Bulgaria. Presenti 109 imprese associate, oltre a numerosi ospiti, tra cui si ricordano il Vice Capo Missione Francesco de Stefani, il Direttore della Sezione per la Promozione degli Scambi Commerciali – Istituto per il Commercio Estero (ICE) Fabrizio Camastra, e la Direttrice IIC Anna Amendolagine.
L’Assemblea si e’ aperta con l’intervento del Presidente Pietro Luigi Ghia,  che ha ringraziato il past President Bartocci, il Consiglio Direttivo e lo staff di Confindustria Bulgaria per il lavoro svolto nei primi 7 mesi della sua presidenza. Il Presidente ha poi esposto ai soci presenti le due fondamentali linee guida che hanno ispirato il suo operato, ovvero l’importanza di delegare ai consiglieri, ai rappresentati territoriali e settoriali, ma anche il consolidamento dell’unità dell’Associazione (cliccando su “Approfondisci” e’ possibile accedere al discorso pronunciato dal Presidente). In un vivace clima da tavola rotonda non sono mancati gli interventi, da parte delle autorità presenti e degli associati, sul particolare momento economico globale e italiano, accompagnati da commenti e suggerimenti sugli sviluppi di Confindustria Bulgaria.
La novità introdotta quest’anno sono state le riunioni delle Commissioni Settoriali, tenutesi prima dell’Assemblea e incentrate su 4 temi: Energia, Appalti/Edilizia/Infrastrutture, Fiscalita’ e Agricoltura. I Rappresentanti Settoriali che presiedevano tali riunioni hanno quindi relazionato sui temi trattati, portando all’attenzione dei presenti le criticità emerse e le iniziative che verranno intraprese in futuro per affrontarle. L’Assemblea ha rappresentato inoltre un momento per illustrare le prossime iniziative dell’Associazione, tra cui l’inaugurazione dell’Ufficio di Confindustria Bulgaria a Plovdiv il 7 dicembre, e per fare il punto della situazione sulle attività di Confindustria Bulgaria, ma anche sullo stato dell’imprenditoria italiana in Bulgaria, definito sulla base del progetto di censimento portato avanti dall’Area Studi e Ricerche di Mercato. E’ stato inoltre presentato e approvato il bilancio del 2010. Infine sono state presentate le modifiche statutarie, cosi’ come proposte dalla Commissione per le Riforme Statutarie e il Consiglio Direttivo, in accordo con le indicazioni fornite da Confindustria e in conformita’ con la legge bulgara. L’Assemblea ha quindi approvato all’unanimita’ il nuovo testo statutario. All’Assemblea è seguito un cocktail, che è stata preziosa occasione di incontro e di confronto tra i vecchi e i nuovi associati.

 

Documenti

Discorso del Presidente Pietro Luigi Ghia